X

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicit‡ in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di pi˘ o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Chiudendo questo banner, invece, presti il consenso allíuso di tutti i cookie

Gli sdraiati

Gli sdraiati

Come si può raccontare una storia così contemporanea come una storia di genitori e figli adolescenti oggi? In che cunicolo buio e cavernoso ci si infila volontariamente? E dove si trova la luce (...)


Arti e visioni


News & Eventi



Ultimi articoli


  • Venezia 74 - Beautiful Things
    Venezia 74 - Beautiful Things

    Art for art’s sake, o meglio usando il francese d’origine, l’art pour l’art. L’arte non segue dictact, non ha risvolti politici, non ha bisogno di (...)


  • Venezia 74 - Diva!
    Venezia 74 - Diva!

    Non poteva che intitolarsi Diva! il nuovo lavoro di Francesco Patierno, il documentario tutto al femminile che partecipa alla quarta edizione dello (...)


  • Venezia 74 - Il cratere
    Venezia 74 - Il cratere

    La prima scena de Il cratere di Silvia Luzzi e Luca Bellini, ancora prima dei titoli di testa, mostra un’adolescente che ripete il verismo in italiano e il (...)


  • Venezia 74 - La villa
    Venezia 74 - La villa

    Robert Guédiguian ha il tocco: una grazia di sguardo sugli umani rara e una abilità di scrittura in cui mescola continuamente pubblico e privato, personale e (...)


  • Rincoman
    Rincoman

    "Ció che mi spaventa non é la violenza dei cattivi: é l’indifferenza dei buoni." Martin Luther King Nato dal lavoro della Scuola di Cinema per ragazzi (...)


  • Venezia 74 - The taste of rice flower
    Venezia 74 - The taste of rice flower

    Dopo aver esordito al Lido nel 2015 con Underground fragrance, il regista cinese Pengfei torna al Festival di Venezia con un nuovo film che guarda da (...)


  • Venezia 74 - Lean on Pete
    Venezia 74 - Lean on Pete

    Dopo il ’Cinema for gay people’ (Weekend) e il ’Cinema for ladies’ (45 years), il catatonico e incomprensibilmente acclamato regista britannico Andrew Haigh (...)