X

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicit‡ in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di pi˘ o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Chiudendo questo banner, invece, presti il consenso allíuso di tutti i cookie

Intervista a Terry Gilliam (64TFF)

Intervista a Terry Gilliam (64TFF)

Ospite d’onore alla 64 esima edizione del Taormina Film Fest, Terry Gilliam, regista americano, naturalizzato britannico, brillante autore di opere visionarie come "L’esercito delle 12 scimmie", (...)


Arti e visioni


News & Eventi



Ultimi articoli


  • L'IMPORTANZA DI CHIAMARSI ERNESTO
    L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI ERNESTO

    Gli attori sono tutti in parte e decisamente bravi, come si conviene alla tradizione britannica; la sceneggiatura, adattata con qualche licenza dall’ultima (...)


  • DUE SETTIMANE PER INNAMORARSI
    DUE SETTIMANE PER INNAMORARSI

    Ancora un ruolo pieno di cliché per Hugh Grant, che dopo l’exploit di About a boy, in cui aveva aggiornato il suo personaggio di timido conquistatore, (...)


  • Il Papa buono
    Il Papa buono

    Su una cosa non c’è più dubbio ormai: la televisione, qui da noi, non gode di buona salute. La sua, infatti, è una vita breve, consumata nell’effimera fiammata (...)


  • DVD - Cofanetto Pasolini
    DVD - Cofanetto Pasolini

    I film Il punto di partenza della trilogia della vita è il desiderio di allontanarsi definitivamente dagli orizzonti della logica borghese che aveva (...)


  • VHS - Nido di vespe
    VHS - Nido di vespe

    Nido di vespe è un film curioso per essere di produzione francese. Curioso in primo luogo per la sua natura di divertissment alla Carpenter che rimette in (...)


  • Gli insoliti ignoti
    Gli insoliti ignoti

    Gli Insoliti Ignoti nasconde, dietro al titolo quasi scioglilingua (con quell’ins-ign così ravvicinato da far scivolare la lingua tra i denti), un giocoso (...)


  • La palestra
    La palestra

    La Palestra potrebbe essere considerata come una versione pecoreccia e assai gretta del vecchio capolavoro di Ophuls (La ronde) aggiornato ai temi e ai (...)