X

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicit‡ in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di pi˘ o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Chiudendo questo banner, invece, presti il consenso allíuso di tutti i cookie

Il filo nascosto

Il filo nascosto

Di fronte a un film di bellezza così spaventosa non c’è bisogno di tante parole. Phantom Thread, o, in italiano, Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson, di gran lunga il migliore tra i film che si (...)


Arti e visioni


News & Eventi



Ultimi articoli


  • CHE ORA E' LAGGIU'?
    CHE ORA E’ LAGGIU’?

    Se c’è un regista monomaniaco nel cinema contemporaneo, questo è senza ombra di dubbio uno degli enfant prodige dell’Oriente, il taiwanese (ma nato in Malesia) (...)


  • WINDTALKERS
    WINDTALKERS

    A pensarci bene non è la prima volta che John Woo si cimenta con la guerra: dopo il misconosciuto Heroes Shed no Tears (ambientato in Cambogia), Bullet in (...)


  • IL CASTELLO
    IL CASTELLO

    “Un castello può avere un solo re”. È da questo assunto che si sviluppa, in modo lento e troppo enfatico, la lotta intestina ad un penitenziario americano tra (...)


  • RESIDENT EVIL
    RESIDENT EVIL

    Buona parte del cinema di questi anni (o decenni?) si ritrova invischiato in una endemica povertà creativa che spinge autori e produttori a riciclare tutto (...)


  • ZOOLANDER
    ZOOLANDER

    “Conta qualcos’altro nella vita oltre ad essere belli belli belli, in modo esagerato?” Con questo amletico dilemma Derek Zoolander, il modello più famoso del (...)


  • Ost - Long time dead
    Ost - Long time dead

    Forse il reale motivo di interesse del film Long time dead risiede, essenzialmente, nell’uso estremamente razionale delle musiche e degli effetti sonori. La (...)


  • Sotto corte marziale
    Sotto corte marziale

    Sulla carta i meriti del film dovrebbero essere molteplici e tutti in grado di fornire il destro ad un discorso tutt’altro che banale. In primo luogo era (...)