• Suicide Squad - Perché sì

    Suicide Squad - Perché sì

    Parlare di un cinecomic oggi è diventato, per la critica, ma anche per il semplice cinefilo appassionato, estremamente difficile. Su nessun altro genere cinematografico, infatti, si registra tanta agguerrita tifoseria. Da nessun’altra (...)


  • Grill Dog

    Grill Dog

    La rivoluzione copernicana dello sguardo è evidente sin dai primi due cartelli dei titoli: capovolti. Li vediamo a testa in giù perché è a testa in giù Keith, il bambino che, all’inizio di Grill Dog guarda la televisione. La forza della (...)


  • Lana Del Roy

    Lana Del Roy

    Jean-Philippe è un vedovo. Ha un figlio adolescente che va in una scuola superiore e vive in una casa medio borghese. Quella che può permettergli il suo lavoro di insegnante di educazione fisica. Il figlio, Morgan, da parte sua, è un (...)


  • Helena

    Helena

    Helena è una riservista dell’esercito del Reich incaricata di sorvegliare e portare in un campo di concentramento un gruppo di dissidenti politici. Sul treno merci posto sotto la sua stretta supervisione e che deraglia proprio a inizio (...)


  • Eva

    Eva

    «Come si indossano?» chiede Gabriel, un giovane introverso, indicando delle tette di lattice che stanno proprio davanti allo specchio della camera da letto di Eva. La camera è un poco disordinata, a dirla tutta, con il grande letto (...)


  • The edge

    The edge

    In mezzo al nulla di una foresta di quelle che ci sono solo in Russia, coperta in inverno da un manto uniforme di bianco silenzio, passa, solitaria, la rotaia di una ferrovia. Sembra che un solo treno l’attraversi di notte, nel buio: (...)


  • Afraid of the dark

    Afraid of the dark

    La paura dell’ignoto nasconde spesso una mancanza, un senso di vuoto e lo squilibrio di un’incertezza sui pochi passi del nostro vivere più quotidiano. Il vuoto che ci fa paura fuori è in realtà quello che abbiamo dentro, che ci è (...)


  • Rubando bellezza

    Rubando bellezza

    Forse il filtro psicanalitico è veramente d’obbligo quando ci si accosta a un vissuto problematico e denso come quello della famiglia Bertolucci. Un padre poeta tra i più sommi dell’Italia novecentesca getta, infatti, un’ombra lunga su (...)


  • Al di qua

    Al di qua

    Nel 1961, grazie al genio di Pierpaolo Pasolini, allora romanziere solo prestato al cinema, la borgata romana scopre di poter contenere, grazie ai contrasti della fotografia in bianco e nero, il senso ineluttabile di un morality play. (...)


  • Animavì a Pergola. Un festival animato.

    Animavì a Pergola. Un festival animato.

    Animavì è suggestione sin dal titolo. È il luogo d’incontro tra le ragioni dell’anima e quelle dell’animazione. È la suggestione del colore mavì che è un azzurro lontano, con ascendenze turche addirittura, congiunta alla paziente fatica di (...)