• Napoli velata

    Napoli velata

    A soli 10 mesi di distanza da Rosso Istanbul, il suo film che ha lasciato meno tracce nel pubblico dei suoi aficionados italiani (storia turca, attori turchi, e il consueto intreccio costruito e pretestuoso tipico del suo cinema), (...)


  • Star Wars: Gli ultimi Jedi

    Star Wars: Gli ultimi Jedi

    Chi scrive è tra quelli che nel 1977 spesero i propri sudati risparmiucci di adolescente per correre a vedere in prima visione, appena arrivato sugli schermi italiani, quello che per parecchio fu considerato l’Episodio 1 di Guerre (...)


  • Loveless

    Loveless

    Nelyubov, titolo originale del nuovo film del russo Andrey Zvyagintsev, significa letteralmente “non-amore”, ovvero quell’indifferenza da parte dei genitori in cui cresce Alyosha, dodicenne moscovita costretto a sopportare sulle proprie (...)


  • Riccardo va all'inferno

    Riccardo va all’inferno

    “Ho immaginato un Riccardo III che fosse maschera tragica e comica al tempo stesso, così Massimo Ranieri per interpretarlo attinge alla commedia dell’arte ma anche ai supereroi Marvel”… Da queste poche parole della regista Roberta Torre si (...)


  • Il Bruckner di Mariss Jansons alla Scala

    Il Bruckner di Mariss Jansons alla Scala

    L’Ottava Sinfonia di Anton Bruckner, Mariss Jansons e l’Orchestra della Radio Bavarese, ovvero uno dei più grandi monumenti sinfonici della tradizione austro-tedesca post-beethoveniana, uno tra i più grandi direttori viventi, e quella che (...)


  • Assassinio sull'Orient Express

    Assassinio sull’Orient Express

    Kenneth Branagh, regista e attore britannico nato nel 1960, è figura anomala nel panorama del cinema contemporaneo: (ormai ex) ragazzo prodigio che esordì con un celebrato e fortunato Enrico V, si è specializzato fin da subito in (...)


  • Lorello e Brunello

    Lorello e Brunello

    “Lorello e Brunello è un film sul lavoro, la terra, le stagioni. Il caldo, la siccità, la notte. Il tempo. La solitudine. In piedi ben prima dell’alba, perché lavorare così tanto? Volevo capire come vivono queste persone che lavorano e (...)


  • Happy End

    Happy End

    Michael Haneke va senz’altro inserito in quel filone artistico mitteleuropeo di matrice austriaca che partendo dall’ultimo Schubert comprende da Gustav Mahler a Egon Schiele, da la Nuova Scuola di Vienna a Thomas Bernhard, ed è tra i (...)


  • Detroit

    Detroit

    Un pasticciaccio brutto successo a Detroit nel 1967 è la base d’ispirazione per una sceneggiatura firmata da Kathryn Bigelow e Mark Boal, coppia rodatasi con The Hurt Locker (vincitore di 6 premi oscar nel 2010) e Zero Dark Thirty. (...)


  • The Square

    The Square

    Esce finalmente in sala la nuova opera dello svedese Ruben Östland, regista vincitore del Prix du Jury di Un Certain Regard con Force Majeure. The Square è un lavoro assai complesso e ambizioso, che nei toni di una satira algida e un po’ (...)