• Goltzius and the Pelican Company

    Goltzius and the Pelican Company

    E’ passato quasi inosservato al Festival di Roma, nella sezione CinemaXXI, eppure Goltzius and the Pelican Company è sicuramente la pellicola più ambiziosa, stimolante, interessante, ipnotizzante di questa edizione. Si tratta del secondo (...)


  • Alì ha gli occhi azzurri

    Alì ha gli occhi azzurri

    Convince l’opera seconda di Claudio Giovannesi. Alì ha gli occhi azzurri conferma quanto di buono il regista romano ci aveva mostrato in La casa sulle nuvole e nei suoi documentari e partendo proprio da essi, dalle loro tematiche e dai (...)


  • L'insolito ignoto - Vita acrobatica di Tiberio Murgia

    L’insolito ignoto - Vita acrobatica di Tiberio Murgia

    Lo vediamo nella sua casa di Tolfa, con il viso scavato dal tempo, una sigaretta in bocca, la parlantina irrefrenabile e il suo solito sguardo sghembo, segno particolare che ha segnato il suo enorme successo cinematografico. Ci ha (...)


  • Le 5 leggende

    Le 5 leggende


  • Carlo!

    Carlo!

    "Nessuna opera celebrativa". Questo il diktat con cui Carlo Verdone ha accettato la proposta di Gianfranco Giagni e Fabio Ferzetti riguardante un documentario sul suo cinema. Una richiesta assolutamente rispettata dai due autori che (...)


  • Alì ha gli occhi azzurri

    Alì ha gli occhi azzurri


  • Oltre le colline

    Oltre le colline

    Romania, in un convento ortodosso arriva Alina, che dopo essersi trasferita in Germania, torna al paese Natale per cercare Voichita, l’unica persona che lei abbia amato e da cui sia mai stata amata veramente. Ma Voichita ha non è più la (...)


  • Io e te

    Io e te

    Dieci anni. Sono passati ben dieci anni dall’ultima prova dietro la macchina da presa di Bernardo Bertolucci. Il film era The Dreamers, un’opera complessa, rischiosa, che non mancò di fare scandalo. Le vicende morbose dei tre ragazzi (...)


  • Amour

    Amour

    Amore. Dice tutto il titolo del nuovo film di Michael Haneke, passato in concorso al 65° Festival di Cannes. L’amore che rappresenta Haneke è un amore vero ed universale, un amore per il quale nulla è scontato ma tutto in un certo senso è (...)


  • Un sapore di ruggine e ossa

    Un sapore di ruggine e ossa

    Un dramma sentimentale a sfondo sociale. Dopo il noir gangsteristico/carcerario Il profeta, il regista francese Jacques Audiard torna dietro la macchina da presa e in concorso al Festival di Cannes firmando De rouille et d’os, un film (...)