• Marcello, sale e grotta di Dogman

    Marcello, sale e grotta di Dogman

    L’imbalsamatore, certo: per la coppia sbilanciata di individui, uno slanciato e l’altro minuto, che lottano e si attraggono in una vicenda che finisce malissimo. L’imbalsamatore per un buono e un brutto - che è anche cattivo – costruttori, (...)


  • La loro (quasi) inesistente ricerca di bellezza

    La loro (quasi) inesistente ricerca di bellezza

    Almeno Gambardella, a modo suo, la bellezza la cercava. Lo diceva quel suo sguardo spento sulle sue abitudini, sempre annoiato e deluso dagli inutili chiacchiericci e dai rimbombi volgari delle terrazze romane, di notti sempre uguali. (...)


  • Quanto basta

    Quanto basta

    Il tema della sindrome di Asperger entra nell’italiano Quanto basta, del regista Francesco Falaschi, che già col suo primo film, Emma sono io, del lontano 2002, aveva parlato di disagio mentale: lì una ragazza, ottimamente interpretata da (...)


  • Mostra - La Dolce Vitti.

    Mostra - La Dolce Vitti.

    Rapiti dal suo volto latteo e dalla sua voce dolcemente roca, conquistati da una bellezza limpida che però quasi si nasconde dentro un talento enorme e multiforme, ci lasciamo tenere la mano da Monica Vitti, e incantati dal suo fascino (...)


  • Non è un paese per giovani

    Non è un paese per giovani

    Tra Che ne sarà di noi, del 2005, e il primo episodio di Italians, del 2009, dove, esattamente come oggi, a un certo punto esplodeva il melodico lamento dei Negramaro: lì era la cover di "Meraviglioso"; qui si accende il brano "Lo sai da (...)


  • La Vita Possibile

    La Vita Possibile

    La sensazione è che nell’ultimo film di De Matteo manchi l’attenzione maniacale al dettaglio. Quel lavoro sui dialoghi, sia come scrittura che come recitazione, che in passato ha fatto la differenza. Non si avverte quel pedinamento del (...)


  • Venezia 72 - Storie sospese - Venice days

    Venezia 72 - Storie sospese - Venice days

    Piccolo film di impegno civile, di gente sottomessa alle leggi non scritte del nostro presente: gli interessi dei potenti – piccoli o grandi - prima di quelli dei fragili; l’assenza di un progetto di crescita sostenibile e illuminato che (...)


  • Messi

    Messi

    La pulce. Così lo conosciamo. Piccolino e composto, che scivola imprendibile su un prato enorme. Che salta fuori come un pesce da quasi impatti con avversari giganti. Che sposta il pallone un attimo prima che le gambe degli altri lo (...)


  • Doppia Intervista a Fernando Muraca

    Doppia Intervista a Fernando Muraca

    Roma 25/03/2015 Abbiamo notato nel suo ultimo film, “La terra dei santi”, che c’è una particolare attenzione nel trattare il rapporto tra trama, rappresentazione e la malavita. Cosa c’è che contraddistingue “La terra dei santi” dagli altri (...)


  • Ma che bella sorpresa

    Ma che bella sorpresa

    C’è una Napoli di vicoli e sole, vivace e luminosa come quella di De Sica. C’è il meridione colorato e vitale di Benvenuti al Sud, coi giocosi contrasti e i divertenti ponti con il Nord, di lunga ed immortale tradizione, buoni sempre come (...)