• Bianca come il latte rossa come il sangue

    Bianca come il latte rossa come il sangue

    È un teen movie di sicuro, che ricorda come per dirigersi verso l’armonia e l’identità sia necessario prendere coscienza del dolore, e sia importante attraversare le zone d’ombra fredde della vita stessa. È certamente un romanzo di (...)


  • Tutto parla di te

    Tutto parla di te

    Indicare e mostrare il buio nel posto in cui tutti dicono si trovi tanta luce. Accostare la maternità al dolore, attaccare di nuovo il tabù, come già aveva fatto un’altra regista nostra poco più di un anno fa: Cristina Comencini, che a (...)


  • Intervista a Giovanni Columbu

    Intervista a Giovanni Columbu

    Meritava un approfondimento, questo Su Re così forte e originale. E quale modo migliore, allora, per entrare bene dentro al film, se non incontrare il regista e chiacchierare senza fretta con lui? Giovanni Columbu l’avevamo intervistato (...)


  • Incontro con Carlo Benso, regista del film "Fuorigioco"

    Incontro con Carlo Benso, regista del film "Fuorigioco"

    È costato pochi soldi e tanti sacrifici. Con tenacia e un grande entusiasmo, l’esordiente Carlo Benso ha realizzato un progetto difficile, sincero e sentito. Lontano da bassi calcoli commerciali, interessato piuttosto a descrivere uno (...)


  • Addii: Enzo Jannacci

    Addii: Enzo Jannacci

    L’ultima volta l’avevamo visto nel film di Sergio Castellitto, La bellezza del somaro, nemmeno troppo tempo fa. Era il 2010, lui era bello come sempre: capelli argento lucido e pelle arrossata ma distesa. Portava ancora addosso quel bel (...)


  • Ci vuole un gran fisico

    Ci vuole un gran fisico

    Nuove registe donne nascono e di donne parlano i loro film, in uscita entrambi alla vigilia dell’8 marzo. Giorgia Farina con Amiche da morire e Sophie Chiarello con Ci vuole un gran fisico (autrici diverse per età e percorsi), regalano (...)


  • Amiche da morire

    Amiche da morire

    Commedia di puro e garbato intrattenimento. Leggera e un poco divertente. Isolana e assolata ma nera: col mare e col morto, anzi, coi morti e con la polizia che si scervella inutilmente a cercare di capire. Favoletta ricca di femmine e (...)


  • Alberto il grande

    Alberto il grande

    Ciò che colpisce maggiormente dell’affettuoso omaggio dei fratelli Verdone al grandissimo Alberto, è il dolce ritratto dell’uomo, più che il ripasso lineare, per carità corretto ed assolutamente valido, della carriera straordinaria (...)


  • Quattro notti di uno straniero

    Quattro notti di uno straniero

    Il cinema di Fabrizio Ferraro è lontano dall’Italia per idea ed impostazione, e perchè il regista inquadra spesso un paesaggio fuori dai confini nazionali. Più in generale la sua opera è fuori dal comune per tipo di autorialità e per (...)


  • Studio illegale

    Studio illegale

    Bocciata senza troppi dubbi l’opera seconda di Umberto Carteni. Se con Diverso da chi? c’era tanta carne al fuoco, forse troppa, ma almeno si poteva rosicchiare e parlare di registrazione del presente, qui di ciccia ce n’è davvero poca. (...)