• Festa di Roma - Film di chiusura: COSA SARA'

    Festa di Roma - Film di chiusura: COSA SARA’

    Narrare in termini credibili la parabola discendente di chi si scopre in bilico fra la vita e la morte, è quasi sempre un’impresa ardua: nella maggior parte dei casi, bisogna ammetterlo, il rischio è quello di sfociare in un pietismo (...)


  • I predatori

    I predatori

    Dopo la prima allo scorso Festival di Venezia, dal 22 ottobre adesso nelle sale. Non si può dire che Pietro Castellitto, reduce dalla sua prima esperienza dietro alla macchina da presa, non abbia iniziato col piede giusto: figlio (...)


  • Lacci

    Lacci

    Dopo la "prima" come film d’apertura alla scorsa Mostra di Venezia, ecco ad affrontare anche le sale del nostro paese Lacci - una pellicola sofferta con cui Daniele Luchetti e Domenico Starnone (autore dell’omonimo romanzo, uscito nel (...)


  • Mai per sempre

    Mai per sempre

    Già dal titolo, Mai per sempre pare seguire una logica circolare: la nuova pellicola di Fabio Massa, in effetti, si apre sul suo stesso epilogo. Vediamo un uomo chiedere a un altro di ucciderlo. Vediamo la mano di una donna sfiorare (...)


  • Ma ma he qi tian de shi jian - Mama

    Ma ma he qi tian de shi jian - Mama

    Apparentemente riservata e introversa, Li Dongmei non avrebbe mai pensato di fare cinema – eppure è successo: il primo lungometraggio arriva quasi per caso e parla un idioma talmente semplice da risultare criptico. Mama è la storia di un (...)


  • Miss Marx

    Miss Marx

    Dal 17 settembre anche nelle sale italiane, in Concorso Venezia 77 Girare un film sulla figlia di Marx è in tutti i sensi una sfida coraggiosa: Eleanor, graziosamente soprannominata “Tussy” (Romola Garai), non si lascia afferrare così (...)


  • Venezia 77 - In between dying

    Venezia 77 - In between dying

    Dopo Chloè Zhao, è ora il regista azero Hilal Baydarov a portare sul grande schermo il proprio concetto di pellegrinaggio. Lontano anni luce dalle aride steppe percorse da Fern nel suo viaggio verso una Mecca inesistente, In between (...)


  • Venezia 77 - Und Morgen die ganze Welt

    Venezia 77 - Und Morgen die ganze Welt

    Un altro motivo ricorrente del Festival sembra essere quello dei cosiddetti “anni di piombo”, ma spesso e volentieri il termine viene usato a sproposito – basti pensare a Padrenostro che con i "bleierne Zeit" di Margarethe von Trotta ha (...)


  • Venezia 77 - Nomadland (Leone d'oro)

    Venezia 77 - Nomadland (Leone d’oro)

    Il cinema di Chloé Zhao si immerge nei suburbi del mondo: la giovane regista cinese ce l’aveva già dimostrato con The Rider, ambientato nei retroscena dell’America più desolata e impervia. Tratto dall’omonimo romanzo di Jessica Bruder, (...)


  • Venezia 77 - Wife of a spy

    Venezia 77 - Wife of a spy

    Le disturbanti costellazioni di Kiyoshi Kurosawa, maestro del genere J-Horror, si spostano nella Kobe dei primi anni ’40. Già nel 2008, il regista giapponese aveva dimostrato di sapere il fatto suo: Tokyo Sonata trasferisce l’immaginario (...)