• La terra dell'abbastanza

    La terra dell’abbastanza

    La terra dell’abbastanza è il lungometraggio d’esordio di due giovani romani, i fratelli gemelli Damiano e Fabio D’Innocenzo, i quali raccontano la periferia romana dei giorni nostri, caratterizzata da degrado senza speranza, secondo una (...)


  • Eva

    Eva

    Tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore inglese James Hadley Chase (pubblicato nel 1945 e disponibile in italiano presso Feltrinelli), Eva è un film del regista parigino Benoit Jacquot il quale riscrive la vicenda trasportandola (...)


  • Ága

    Ága

    Peccato che Ága del regista bulgari Milko Lazarov sia stato presentato fuori concorso. Si tratta infatti di un film incantevole, dalle intense tonalità liriche, e avrebbe avuto ottime chance di vincere qualche premio importante. (...)


  • Mein Bruder heißt Robert und ist ein Idiot (Mio fratello si chiama Robert ed è un idiota)

    Mein Bruder heißt Robert und ist ein Idiot (Mio fratello si chiama Robert ed è un idiota)

    Chi ha apprezzato Il grande silenzio di Philip Gröning farà fatica a riconoscere lo stesso regista in questo film dal titolo lungo e stravagante che in italiano suona come Mio fratello si chiama Robert ed è un idiota e dal contenuto (...)


  • Khokk (Pig)

    Khokk (Pig)

    Chi è il serial killer che semina il panico tra i registi cinematografici di Teheran uccidendoli uno a uno mozzandogli la testa dopo aver inciso loro sulla fronte la parola “maiale”? Nessuno lo sa e nessuno può impedire la catena di (...)


  • 7 Days in Entebbe

    7 Days in Entebbe

    Pochi ricordano quanto accadde a Entebbe in Uganda quattro decenni orsono. Eppure quell’episodio di terrorismo internazionale tenne il mondo in sospeso per sette lunghissimi giorni (da qui il titolo del film) e sancì la supremazia (...)


  • Figlia mia

    Figlia mia

    A tre anni di distanza da Vergine giurata, in concorso alla Berlinale 2015, la regista romana Laura Bispuri torna al festival della capitale tedesca col suo secondo lungometraggio, e anche in questa occasione affronta il tema (...)


  • Damsel

    Damsel

    Salvo rarissime eccezioni il genere dei film western non è di quelli che passano in un festival come la Berlinale. Per esserci nel programma devono avere un carattere speciale, qualcosa di specifico che sia avvertito come una (...)


  • Black 47

    Black 47

    C’era una volta in Irlanda, si potrebbe dire, nell’Irlanda misera e disgraziata, povera e affamata del 1847. È quello l’anno nero cui fa riferimento il titolo del film, il più buio della storia del paese. È l’anno della grande carestia, dei (...)


  • Chiamami col tuo nome

    Chiamami col tuo nome

    Forte dell’ottima accoglienza prima al Sundance Film Festival e poi al festival del cinema di Berlino, sezione Panorama (unica presenza italiana dell’edizione 2017) Chiamami col tuo nome arriva finalmente nelle sale italiane accompagnato (...)