• Days - Berlino 2020

    Days - Berlino 2020

    Giunto all’undicesimo film nell’arco di trent’anni (l’ultimo risaliva a sette anni fa, s’intitolava Stray dogs e aveva ottenuto il premio della Giuria a Venezia), Tsai Ming-laing torna per la quinta volta a Berlino con un film che reca il (...)


  • Berlin Alexanderplatz - Berlino 2020

    Berlin Alexanderplatz - Berlino 2020

    Quando abbiamo letto che in concorso era prevista una nuova trasposizione di Berlin Alexanderplatz di Alfred Döblin - il romanzo numero uno della Nuova Oggettività tedesca, uno dei principali romanzi europei degli anni ’20, romanzo fra i (...)


  • The woman who ran - Berlino 2020

    The woman who ran - Berlino 2020

    2013, 2017 e 2020. Per la terza volta siamo a recensire un film di Hong Sangsoo. Nel 2017 riprendemmo buona parte della recensione del 2013, ricordando ai lettori alcune caratteristiche della sua produzione che da allora erano rimaste (...)


  • Amber, Claudia, Sasha. Tre osservazioni di lungo periodo - Berlino 2020

    Amber, Claudia, Sasha. Tre osservazioni di lungo periodo - Berlino 2020

    In gergo si chiamano “osservazioni di lungo periodo”, documentari che vedono al centro uno o più personaggi, le cui vicende biografiche vengono riprese in un arco prolungato di tempo. Senza stare a scomodare il caso più estremo di tutti, (...)


  • Undine - Berlino 2020

    Undine - Berlino 2020

    Christian Petzold, che quest’anno compirà sessant’anni, presenta per la quinta volta un film in concorso a Berlino: dopo Gespenster (Fantasmi) nel 2005, Yella nel 2007 (mai tradotti in italiano), La scelta di Barbara (2013) e La donna (...)


  • Hope - Berlino 2020

    Hope - Berlino 2020

    Anche se recitasse in un cine panettone Stellan Skarsgård conferirebbe, ai nostri occhi, un plusvalore indiscutibile a un film che lo vede protagonista. Qui a Berlino, che lo ha consacrato poco più che trentenne con un Orso d’Argento (...)


  • Exile - Berlino 2020

    Exile - Berlino 2020

    Il film si apre con un carrello laterale che accompagna il ritorno a casa di Xhafer, un virologo di origine kossovara che vive e lavora in Germania. Una musica secca, martellante e disturbante scandisce la scena che rivedremo più volte (...)


  • Effacer l'historique - Berlino 2020

    Effacer l’historique - Berlino 2020

    Più o meno a metà di un concorso fin qui non esattamente entusiasmante e soprattutto sorprendentemente poco politico, fatto piuttosto strano per la Berlinale (ma chissà, magari è proprio questo lo Chatrian touch?), arriva forse il film più (...)


  • Le sel des larmes - Berlino 2020

    Le sel des larmes - Berlino 2020

    Alla non giovanissima età di 72 anni Philippe Garrel esordisce a Berlino e viene direttamente accolto nel concorso con un originale film piacevolmente vintage, intitolato Le sel des larmes (Il sale delle lacrime). Il paradosso (...)


  • Persian lessons - Berlino 2020

    Persian lessons - Berlino 2020

    È accaduto spesso di parlare da queste colonne del massimo sceneggiatore tedesco Wolfgang Kohlhaase (1931). A lui si devono numerosi film culto del cinema della DEFA (la società di produzione della DDR), ma anche numerosi film del cinema (...)