• O processo

    O processo

    Nel 2016, nei giorni in cui si inauguravano le Olimpiadi di Rio de Janeiro, veniva deposta in seguito a un impeachment la prima presidentessa della repubblica federale del Brasile, Dilma Rousseff che al momento della destituzione aveva (...)


  • 3 Tage in Quiberon

    3 Tage in Quiberon

    Chi può vantare, a parte Marlene Dietrich, fra le attrici di lingua tedesca uno statuto mitologico quanto Romy Schneider? E in più, rispetto a Marlene, Romy Schneider – come pochi altri grandi personaggi dello spettacolo - ha avuto una (...)


  • Utøya 22 juli

    Utøya 22 juli

    Se si decide di girare un film su un atto inaudito come la strage di Utøja che ebbe luogo il 22 luglio del 2011 e nel corso della quale persero la vita settantasette persone, dove ci furono centinaia di feriti e molte persone (...)


  • La prière

    La prière

    Non sappiamo da dove viene Thomas, il giovane protagonista di La prière di Cédric Kahn, presentato oggi in concorso a Berlino. Da qualche dettaglio si intuisce che una famiglia, se mai c’è stata, adesso non c’è più. La tossicodipendenza lo (...)


  • Victory Day

    Victory Day

    Il film che Sergei Loznitsa presenta a Berlino nella sezione “Forum”, intitolato Den’ Pobedy in russo e in inglese Victory Day si svolge tutto al memorial berlinese di Treptower Park (costruito fra il 1946 e il 1949), uno dei luoghi (...)


  • Dovlatov

    Dovlatov

    Con Dovlatov di Alexey German Jr (il Jr. è dovuto al fatto che suo padre, importante regista sovietico si chiamava allo stesso modo, stesso nome e stesso cognome), presentato in concorso oggi, ci troviamo forse di fronte al primo (...)


  • Transit

    Transit

    Nel 2014 moriva, a 70 anni, Harun Farocki uno dei più grandi e meno conosciuti registi tedeschi del secondo dopoguerra, forse il più importante regista di Essay-Filme del cinema tedesco. Per molti anni Farocki ha insegnato alla dffb (la (...)


  • Tinta bruta

    Tinta bruta

    Tinta bruta, il secondo lungometraggio della coppia di registi brasiliani Filipe Matzembacher e Marcio Reolon (poco più di 60 anni in due) è costruito in tre capitoli sul piano drammaturgico un po’ tirati per i capelli, che recano (...)


  • Genesis

    Genesis

    Dall’Ungheria, il paese che l’anno scorso vinse a Berlino l’Orso D’Oro con Corpo e anima arriva un altro bel film, stavolta collocato nella sezione “Panorama”. Il film s’intitola Genesis, ne è autore il regista Árpád Bogdán, sui quarant’anni, (...)


  • The Silent Revolution

    The Silent Revolution

    Agli spettatori, ai lettori tedeschi il titolo dell’ultimo film di Lars Kraume – regista tedesco del 1973 ma nato a Chieti e che in Italia è arrivato per la prima volta l’anno scorso con un buon film ambientato in Germania Federale fra gli (...)