• La tenerezza

    La tenerezza

    Qualche mese fa ci era accaduto di recensire Fai bei sogni di Marco Bellocchio, ci era parso di poter escludere che si trattasse di un film su commissione. Con tutto il rispetto per Gramellini ci pareva che il suo memoir non fosse (...)


  • Le donne e il desiderio

    Le donne e il desiderio

    Al Festival di Berlino del 2016 questo film venne presentato col titolo United States of Love, titolo antifrastico se mai ve ne furono. Il film si svolge negli anni’90, più precisamente nel gennaio del 1990, in una fase fra le più (...)


  • Le cose che verranno - Perché no

    Le cose che verranno - Perché no

    Da A come Adorno fino a Z come Žižek: nel quinto film di Mia Hansen Løve è il continuo, incessante name dropping a farla da padrone. D’altra parte la pellicola inizia con un prologo che è subito una dichiarazione d’intenti: una famiglia, (...)


  • Libere, disobbedienti, innamorate

    Libere, disobbedienti, innamorate

    Il titolo originale di questo film è, traslitterato, Bar Bahar , qualcosa come fra la terra e il mare. La traduzione inglese In Between andava proprio bene e bastava, riassumendo a perfezione il senso dell’ottimo film dell’esordiente (...)


  • La vendetta di un uomo tranquillo

    La vendetta di un uomo tranquillo

    A 38 anni Raúl Arévalo aveva già dimostrato in diversi film, fra i quali También la lluvia di Icíar Bollaín (2010) Gli amanti passeggeri di Pedro Almodóvar (2013) e La isla minima di Alberto Rodríguez (2014) di essere un ottimo attore. Adesso (...)


  • Elle - Perché no

    Elle - Perché no

    Ma siamo davvero, davvero certi che Elle di Paul Verhoeven sia un grande film, come sembrano sostenere tutti, ma proprio tutti, al netto dei premi ricevuti, e non solo quelli attribuiti all’interprete principale Isabelle Huppert (...)


  • Victoria

    Victoria

    Fuori dalla Germania nessuno conosce Sebastian Schipper, e semmai solo per delle particine come attore nei film del più noto Tom Tykwer. In Germania è abbastanza conosciuto. Il primo film, Absolute Giganten, risalente al 1999, gli valse (...)


  • Smetto quando voglio - Masterclass

    Smetto quando voglio - Masterclass

    Non mira certo basso il team di Smetto quando voglio che, reduce dal grande successo del film del 2014, mette in cantiere in un colpo solo due sequel, scaglionando – immaginiamo solo di qualche mese - l’uscita nelle sale. In realtà non (...)


  • Berlino 2017 - Casting

    Berlino 2017 - Casting

    Già nel 2012 la Mostra del Cinema di Pesaro aveva mostrato il primo lungometraggio (originariamente previsto per la TV) di Nicolas Wackerbarth, regista bavarese quarantaquattrenne. Il film, risalente all’anno prima, si intitolava Unten (...)


  • T2: Trainspotting

    T2: Trainspotting

    Il più famoso “vent’anni dopo” della storia della cultura è senz’altro quello di Alexandre Dumas padre, uscito nel 1845, che racconta il sequel della vicenda dei tre moschettieri, vent’anni dopo appunto, anche se poi fra il primo romanzo e il (...)