X

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicit‡ in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di pi˘ o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Chiudendo questo banner, invece, presti il consenso allíuso di tutti i cookie



Short Term 12

Pubblicato il 14 agosto 2013 da Filippo Baracchi

VOTO:

Short Term 12

Dopo il diploma al college, non riuscivo a trovare lavoro e un mio amico mi consigliò di andare in una casa accoglienza per adolescenti che stava frequentando. Inizialmente è stata una delle più brutte esperienze che abbia mai fatto. Avevo veramente paura che quello che accadeva in quella casa fosse peggio di quello che i ragazzi avevano già provato. Ma dopo un mese, mi sono innamorato di questo ambiente".
Destin Cretton prende spunto da un’esperienza personale per realizzare prima un cortometraggio, vincitore al Sundance 2009, e poi un lungometraggio che arriva alla 66° edizione del Festival del Film Locarno con plauso di pubblico e critica, forte oltrettutto di due premi al South by Southwest Festival 2013.
Short Term 12 è la casa di accoglienza nella quale si incontrano i vissuti di giovani emarginati della società, spesso vittime di violenze di adulti o di famigliari. Grace e Mason, anche loro cresciuti assieme in questo centro d’accoglienza, sono due ventenni responsabili di accudire i ragazzi. All’interno della casa cercano di creare un ambiente simile ad un universo famigliare, nel quale i giovani si raccontano, si confrontano ogni giorno con le loro paure e le loro difficoltà. Quando la giovane e irrascibile adolescente Jayden giunge all’interno di Short Term 12, emergono in Grace le paure e le fragilità del passato...
Film indipendente, che dimostra profonda sensibilità nell’affrontare temi sociali vicini ai giovani di tutte le generazioni (violenza, emarginazione, frustazione, insicurezza e paura) attraverso una forte sceneggiatura che saprà parlare anche al grande pubblico.
Il ritratto puro e intenso di due "bravi e semplici giovani di oggi" (Grace e Mason), ben intepretati da Brie Larson e da John Gallagher Jr., in una spettrale, alienante e ben fotografata provincia americana, rispecchierà in modo catartico le debolezze e i problemi che affligono ognuno di noi nella propria umana interiorità.
Dimostrazione che quando si raccontano storie vere vicine al problemi del pubblico, con sobrietà e sintesi registica, il più delle volte si fa centro. E questo film ne è una chiara dimostrazione.


CAST & CREDITS

(Short Term 12); Regia: Destin Cretton; sceneggiatura: Brie Larson, John Gallagher Jr., Kaitlyn Dever, Rami Malek, Keith Stanfield, Kevin Hernandez; fotografia: Brett Pawlak; montaggio: Nat Sanders; musica: Joel P. West; interpreti: Brie Larson, John Gallagher Jr., Kaitlyn Dever, Rami Malek, Keith Stanfield, Kevin Hernandez; produzione: Animal Kingdom, Traction Media; distribuzione: Memento Films International; origine: USA, 2013; durata: 96’; webinfo: [http://shortterm12.com/]


Enregistrer au format PDF

ALTRE DALLO SPECIALE